Équipe NeuroPsy
Dettaglio: Riabilitazione Neuropsicologica

La Neuropsicologia è una branca della Psicologia che studia, mediante test, le alterazioni delle funzioni cognitive causate da lesioni o disfunzioni focali o diffuse del sistema nervoso centrale, acquisite, congenite, geneticamente determinate.

Attualmente, in seguito alla diffusione del sapere neuropsicologico, la disciplina è ampiamente utilizzata in ambito clinico ed ha come scopo la valutazione delle funzioni cognitive (memoria, linguaggio, attenzione, funzioni prassiche, gnosiche ed esecutive) e comportamentali nonchè la loro correlazione con un danno cerebrale focale o diffuso. Ciò consente all’esperto in Neuropsicologia di essere parte di un processo diagnostico come figura fortemente caratterizzata nelle competenze ed in grado di implementare un trattamento globale ed integrato. Gli utenti che necessitano di un intervento di tipo neuropsicologico, sia esso diagnostico o riabilitativo, ricoprono tutte le fasce d’età, dall’infanzia alla vecchiaia.

Dal punto di vista diagnostico, attraverso un’accurata valutazione neuropsicologica con l’utilizzo di test standardizzati, l’esame neuropsicologico è necessario per l’individuazione, anche precoce, di parkinsonismi, epilessie, malattie demielinizzanti, tumori e traumi encefalici.; particolare rilievo hanno le demenze, per le quali è sempre più importante una diagnosi precoce e differenziale, soprattutto in relazione ai recenti dati epidemiologici che prevedono un aumento dell’incidenza e della prevalenza di queste patologie degenerative.

La presa in carico del paziente permette di avere informazioni complete sullo status cognitivo, comportamentale ed emotivo dello stesso e consente di operare un bilancio delle risorse residue del paziente, progettare e valutare un adeguato piano riabilitativo all’interno di un’equipe interdisciplinare. La riabilitazione, pertanto, consiste nell’acquisire nuovamente le funzioni cognitive danneggiate, nell’apprendere strategie compensatorie e nel potenziare le capacità residue. La rivalutazione a distanza di tempo consente, inoltre, di monitorare l’efficacia di trattamenti messi in atto.

Equipe NeuroPsy:
Dott.ssa Manuela Castellino, psicologa psicoterapeuta cognitivo-comportamentale

Équipe NeuroPsy
Dettaglio: Riabilitazione Neuropsicologica

La Neuropsicologia è una branca della Psicologia che studia, mediante test, le alterazioni delle funzioni cognitive causate da lesioni o disfunzioni focali o diffuse del sistema nervoso centrale, acquisite, congenite, geneticamente determinate.

Attualmente, in seguito alla diffusione del sapere neuropsicologico, la disciplina è ampiamente utilizzata in ambito clinico ed ha come scopo la valutazione delle funzioni cognitive (memoria, linguaggio, attenzione, funzioni prassiche, gnosiche ed esecutive) e comportamentali nonchè la loro correlazione con un danno cerebrale focale o diffuso. Ciò consente all’esperto in Neuropsicologia di essere parte di un processo diagnostico come figura fortemente caratterizzata nelle competenze ed in grado di implementare un trattamento globale ed integrato. Gli utenti che necessitano di un intervento di tipo neuropsicologico, sia esso diagnostico o riabilitativo, ricoprono tutte le fasce d’età, dall’infanzia alla vecchiaia.

Dal punto di vista diagnostico, attraverso un’accurata valutazione neuropsicologica con l’utilizzo di test standardizzati, l’esame neuropsicologico è necessario per l’individuazione, anche precoce, di parkinsonismi, epilessie, malattie demielinizzanti, tumori e traumi encefalici.; particolare rilievo hanno le demenze, per le quali è sempre più importante una diagnosi precoce e differenziale, soprattutto in relazione ai recenti dati epidemiologici che prevedono un aumento dell’incidenza e della prevalenza di queste patologie degenerative.

La presa in carico del paziente permette di avere informazioni complete sullo status cognitivo, comportamentale ed emotivo dello stesso e consente di operare un bilancio delle risorse residue del paziente, progettare e valutare un adeguato piano riabilitativo all’interno di un’equipe interdisciplinare. La riabilitazione, pertanto, consiste nell’acquisire nuovamente le funzioni cognitive danneggiate, nell’apprendere strategie compensatorie e nel potenziare le capacità residue. La rivalutazione a distanza di tempo consente, inoltre, di monitorare l’efficacia di trattamenti messi in atto.

Equipe NeuroPsy:
Dott.ssa Manuela Castellino, psicologa psicoterapeuta cognitivo-comportamentale

30 Novembre 2017 h 20,30 incontro gratuito presso la biblioteca di Pinasca.

Tablet, smartphone, pc fanno ormai parte della nostra vita quotidiana, affiancandoci nel nostro lavoro, ma anche [...]

30 Novembre 2017 h 20,30 incontro gratuito presso la biblioteca di Pinasca.

Tablet, smartphone, pc fanno ormai parte della nostra vita quotidiana, affiancandoci nel nostro lavoro, ma anche nei momenti di svago e di vita quotidiana.

Come genitori spesso ci domandiamo quali scelte sono migliori per promuovere la crescita e il benessere dei nostri bambini anche rispetto all'uso [...]

La nostra unica sicurezza è l’abilità di riuscire a cambiare
John Lilly
Mamma, attenta a come parlo!
Dettaglio: Rivista n. 11
Fondamentale fin dalla nascita del bambino è lo sviluppo delle abilità comunicative, che comincia prima ancora che il bambino inizi a dire le prime parole. La comparsa del linguaggio è infatti [...]
Fondamentale fin dalla nascita del bambino è lo sviluppo delle abilità comunicative, che comincia prima ancora che il bambino inizi a dire le prime parole. La comparsa del linguaggio è infatti preceduta da vocalizzi, giochi con la propria voce, gesti di richiesta, dare, mostrare e indicare, lallazione (cioè ripetizione di sillabe). Bisogna però tenere conto che esiste una grande variabilità [...]