Raccontare, ascoltare, scegliere.

Allena - menti: la memoria


Rivista N. 15 - secondo semestre - Anno 2020
Allena - menti: la memoria

La memoria è la capacità di codificare, immagazzinare e recuperare informazioni ed esperienze.
Questa capacità di tenere a mente eventi e situazioni di vita, riprendendoli e maneggiandoli a piacimento, è fondamentale poiché permette di creare continuità e coerenza nella storia personale di ognuno di noi. Noi siamo i bambini che giocavano al parco, gli adolescenti che hanno vissuto un primo amore, gli adulti che hanno comprato casa, trovato un lavoro, siamo mamme, papà, nonni ma anche esseri umani che hanno vissuto alcune situazioni storiche particolari e che sono capaci di dare un significato al mondo perché hanno imparato i nomi degli oggetti e ad attingere dal bagaglio di conoscenze sul mondo. Esiste quindi una memoria per il passato che collega tutti questi ricordi ma anche una memoria per il futuro, che permette di ricordare gli appuntamenti dal dottore o di spegnere il forno al momento giusto; esiste una memoria di tutte le cose che abbiamo imparato a fare: camminare, correre, nuotare, guidare, ecc. che lavora in modo automatico e a cui attingiamo senza prestare molta attenzione.
Questi esempi ci mostrano come la memoria non sia una sola ma molteplice e definita con nomi diversi: a breve termine, a lungo termine, di lavoro, sensoriale, autobiografica, episodica, prospettica…
Conoscere i diversi tipi di memoria permette di non generalizzare dicendo “la mia memoria non funziona più” ma di conoscere il proprio modo di funzionare e lavorare per migliorare le aree più in difficoltà in modo specifico e mirato.
Con il passare del tempo e l’avanzare dell’età, la memoria può andare incontro ad un declino, sia a causa di una malattia specifica ma anche in seguito ad un normale processo di invecchiamento. Tuttavia, è possibile allenare questa importante funzione cognitiva attraverso semplici esercizi quotidiani. Di seguito proponiamo qualche esempio da mettere subito in pratica per chi vuole tenerla in forma:
- Raccontare un episodio della propria vita a chi ci è accanto, partendo da una parola e associandola ad un ricordo o guardando una foto e cercando di richiamare luogo e contesto nel quale è stata scattata: più dettagli ci sforziamo di ricordare, più vivo e ricco apparirà il ricordo a chi ascolta!
- Ripercorrere insieme ad un familiare gli impegni della giornata: a ritroso, come per esempio cosa si è mangiato a pranzo o le commissioni fatte oppure in prospettiva: cosa mi aspetta durante la giornata? Quali sono le commissioni da svolgere?
- Scrivere la lista della spesa su un foglio, provare a memorizzarla e richiamarla a distanza di tempo. Se vado al supermercato senza guardare la lista, mi ricorderò di comprare tutto quello che mi serve? Un suggerimento: un modo per memorizzare più facilmente il materiale potrebbe essere quello di dividere i vari elementi della lista in categorie (la frutta, la verdura, le cose per colazione, i prodotti da forno ecc.) o metterli in ordine in base al percorso che si è soliti fare al supermercato.
- Ascoltare una notizia al telegiornale, prestando attenzione a parole e immagini per poi richiamare insieme ad un familiare le informazioni salienti.
- Nascondere, insieme ad un familiare, un oggetto da qualche parte in casa subito prima di pranzo e a fine pasto ricordarsi di recuperare quell’oggetto.
- Memorizzare una o più targhe di macchine e richiamarle dopo un po’ di tempo. Più difficile: provo a memorizzare due targhe al mattino, recuperandole alla sera: quanti dettagli riesco a ricordare?
Questi sono solo alcuni dei possibili esercizi che si possono utilizzare per tenere in allenamento la memoria e le funzioni cognitive in generale. Si consiglia di svolgerli insieme a qualcuno per tenere traccia dei progressi raggiunti, verificarne gli esiti, divertirsi e sfidarsi a colpi di memoria!

A cura di


Dr.ssa Elena Balocco
Dr.ssa E. Balocco
Neuropsicologa
334 13 92 408
Dr.ssa Irene Cardonatti
Dr.ssa I. Cardonatti
Neuropsicologa e Psicologa dello Sport
339 37 44 662
Share

Contatti


Via Chiampo, 35 10064 Pinerolo (TO)

Responsabili:

Marcella Brun:

Miriam Sanmartino:

Iacopo Vaggelli: